L’alleato di lunga data di Shinzo Abe, Yoshihide Suga, è stato votato dal parlamento come nuovo primo ministro del Giappone. Dopo aver guidato il paese dal 2012, Abe si è dimesso a causa di problemi di salute.

La candidatura di Suga è stata approvata da entrambe le Camere del parlamento giapponese. Il politico di 71 anni, che è stato descritto dai media locali come lo stretto confidente di Abe e “il suo braccio destro”, aveva precedentemente promesso di continuare le politiche chiave del suo predecessore.

Suga ha ricoperto l’importante posizione di capo segretario di gabinetto dal 2012, in qualità di principale portavoce del governo. Lunedì è stato scelto per sostituire Abe come leader del Partito Liberal Democratico al potere.

Abe ha partecipato alla sua ultima riunione di gabinetto poco prima del voto per confermare il suo successore. “Ho dedicato anima e corpo alla ripresa economica e alla diplomazia per proteggere l’interesse nazionale del Giappone ogni singolo giorno da quando siamo tornati al potere”, ha detto ai giornalisti nel suo discorso di addio.

Riformatore autoaffermato, Suga ha dichiarato che la sua massima priorità in carica sarà combattere la pandemia di coronavirus e sostenere un’economia in difficoltà nella crisi sanitaria, ma ha anche promesso di perseguire alcune delle priorità di Abe.

Abe, il primo ministro più longevo del Giappone, ha annunciato le sue dimissioni il mese scorso a causa di un grave problema di salute che non gli ha permesso di continuare, e che ha persino portato a una serie di visite ospedaliere ad agosto. Abe ha guidato brevemente il Giappone nel 2006-2007 ed è stato eletto di nuovo per servire come primo ministro nel 2012.

Traduzione a cura di Vivere Informati

Tratto da: RT.com

Un pensiero su “Giappone: Yoshihide Suga è il nuovo primo ministro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.