Un asteroide scoperto venerdì scorso sfiorerà la Terra in queste ore. Secondo le previsioni dei ricercatrori e degli scieneziati si avvicinerà alla maggior parte dei satelliti televisivi e meteorologici, un altro “promemoria” delle catastrofi potenzialmente in arrivo dalle “rocce” spaziali.

L’asteroide 2020 SW è stato individuato per la prima volta il 18 settembre dal Mount Lemmon Survey in Arizona e annunciato il 19 dal Minor Planet Center. Struttura, quest’ultima, finanziata dalla NASA per assistere nel monitoraggio dello spazio.

Il centro in questione ha annunciato la scoperta di 244 oggetti vicini alla Terra nel solo settembre.

Si stima che il 2020 SW passerà alle 7:18 am EDT (11:18 UTC) oggi giovedì 24 settembre a una distanza di 16.700 miglia (27.000 km) e una velocità di 17.200 miglia all’ora (27.720 km / h, o circa otto chilometri al secondo. I proiettili viaggiano a circa 2.736 km / h).

Per riferimento, la Luna orbita attorno alla Terra a una distanza media di 238.900 miglia (384.000 km) mentre i satelliti TV e meteorologici orbitano tipicamente a 22.300 miglia (35.888 km) sopra di noi.

Si stima che la meteora appena scoperta misuri tra i 4,5 e 10 metri.

Nonostante la sua vicinanza, il SW 2020 non sarà visibile ad occhio nudo, anche se chiunque abbia un telescopio sarà in grado di intravedere il visitatore inaspettato.

Si prevede che sorvolerà l’Australia o la Nuova Zelanda e raggiungerà una magnitudo compresa tra 13 e 13,5 poco prima dell’alba di giovedì, anche se alcune stime dicono che potrebbe arrivare circa mezz’ora prima del previsto.

I primi calcoli stimano che questa nuova roccia spaziale orbita attorno al Sole ogni 372 giorni. Nonostante la sua orbita sia così simile a quella della Terra, la roccia spaziale non dovrebbe avere un impatto sul nostro pianeta. Non tornerà neanche lontanamente vicino a noi fino al 3 giugno 2029.

Vivere Informati

Fonte foto: RT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.