“𝐀𝐋𝐋𝐀 𝐓𝐄𝐑𝐑𝐀 𝐑𝐄𝐒𝐓𝐀𝐍𝐎 𝐒𝐄𝐓𝐓𝐄 𝐀𝐍𝐍𝐈 𝐃𝐈 𝐕𝐈𝐓𝐀”: 𝐚 𝐍𝐞𝐰 𝐘𝐨𝐫𝐤 𝐚𝐫𝐫𝐢𝐯𝐚 𝐂𝐥𝐢𝐦𝐚𝐭𝐞 𝐂𝐥𝐨𝐜𝐤, 𝐢𝐥 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐨𝐯𝐞𝐬𝐜𝐢𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐚 𝐜𝐚𝐭𝐚𝐬𝐭𝐫𝐨𝐟𝐞 𝐜𝐥𝐢𝐦𝐚𝐭𝐢𝐜𝐚

Sette anni, 102 giorni e 12 ore: ecco quando il mondo finirà. Non è una profezia in stile Donnie Darko – il film di Richard Kelly dove il coniglio antropomorfo Frank profetizzava l’Apocalisse in poco più di 28 giorni – ma l’installazione Climate Clock, comparsa sulla parete del grattacielo Metronome a Union Square, New York.

Il grande orologio digitale in occasione della Climate Week si è trasformato in un conto alla rovescia che indica il tempo che il nostro pianeta ha a disposizione per limitare le emissioni di biossido di carbonio prima che si arrivi a un punto di non ritorno. Ad accompagnare lo scorrere del tempo, la scritta “The Earth has a deadline”, “la Terra ha una scadenza”. Sul sito ufficiale dell’iniziativa, anche un messaggio volto a sensibilizzare la popolazione mondiale: “L’umanità ha il potere di aggiungere del tempo, ma solo se lavoriamo collettivamente e misuriamo i nostri progressi rispetto a obiettivi ben definiti”.

Secondo una stima basata sugli studi condotti dalle Nazione Unite, il countdown dovrebbe esaurirsi a gennaio 2028.

Ci credete? Non ci credete? Potrei chiedervelo ma sarebbero le domande più sbagliate che io possa farvi. Stiamo parlando di dati scientifici, di una dato di fatto, si parla di una previsione oggettiva e matematica.
Una notizia scioccante quindi, una notizia che dovrebbe obbligare tutti a fermare completamente qualsiasi cosa, per attivarsi all’urgente necessità di fare davvero qualcosa di serio e utile per evitare una catastrofe storica, planetaria, apocalittica.
Ma d’altronde la cosa che spaventa di più è sapere che anche questa ennesima notizia stravolgente passerà inosservata dai molti ancora una volta, rendendoci complici in maniera definitiva del più grande atto suicida della storia.

Veniamo avvisati da anni, da decenni, millenni, attraverso vari illuminati, profeti, veggenti e scienziati luminari, e tra questi ve ne cito uno, un contattato dei nostri tempi di nome Giorgio Bongiovanni e che vi invito a conoscere, allegandovi uno dei tanti messaggi che ha ricevuto a riguardo da civiltà extra planetarie avanzate tecnologicamente ed eticamente miliardi e miliardi di anni più di noi poveri terrestrini, tanto pieni di ego, tanto poveri di intelligenza e discernimento.

Sante Pagano

Fonte foto: periodico daily

Biografia di Giorgio Bongiovanni:

https://www.thebongiovannifamily.it/la-storia.html

È 𝐈𝐍𝐈𝐙𝐈𝐀𝐓𝐀 𝐋’𝐔𝐋𝐓𝐈𝐌𝐀 𝐄 𝐃𝐄𝐅𝐈𝐍𝐈𝐓𝐈𝐕𝐀 𝐅𝐀𝐒𝐄

SETUN SHENAR E I FRATELLI DELLA LUCE COMUNICANO:
È INIZIATA L’ULTIMA E DEFINITIVA FASE DI ASSESTAMENTO E PURIFICAZIONE DEL PIANETA TERRA. VI ABBIAMO DETTO E RIPETUTO PIÙ VOLTE CHE IL VOSTRO PIANETA È UN ESSERE VIVENTE. È UNA CELLULA MACROCOSMICA DELL’UNIVERSO. UNA CELLULA-ATOMO DELLA MACROMOLECOLA SISTEMA SOLARE. LA TERRA È ANCHE UNA GRANDE E MERAVIGLIOSA MADRE CHE VI OFFRE GENEROSAMENTE E CON AMORE INFINITO I FRUTTI CHE ELLA CONCEPISCE E PARTORISCE GRAZIE ALL’INSEMINAZIONE DEL PADRE SOLE. IL SISMA CHE COLPISCE VARIE ZONE DEL VOSTRO MONDO ACCOMPAGNATO DA MAREMOTI, URAGANI ECC. ECC. È UNA REAZIONE VIOLENTA E GIUSTIFICATA DALLA FOLLIA CHE PERVADE LA VOSTRA SOCIETÀ LA QUALE, LENTAMENTE E INESORABILMENTE, STA CONSUMANDO, DETURPANDO E DISTRUGGENDO TUTTO L’ECOSISTEMA.
MOLTO PRESTO QUESTO TIPO DI REAZIONE A CATENA COLPIRÀ ANCORA PIÙ SEVERAMENTE DEL PASSATO LE ZONE RICCHE ED OPULENTE DEL VOSTRO MONDO E ALLORA SARETE MESSI IN GINOCCHIO TUTTI. RICORDATE CIÒ CHE DISSE CRISTO? “… Ed allora quando ci saranno terremoti in ogni luogo e maremoti…. Prossimo sarà il mio ritorno!!” (Vangelo di Matteo cap. 24). SARETE CAPACI DI CAPIRE I MESSAGGI DI DIO ATTRAVERSO LA NATURA? SARETE CAPACI DI RAVVEDERVI? NOI CREDIAMO DI NO! MA, COME DITE SULLA TERRA, LA SPERANZA È L’ULTIMA A MORIRE. I POVERI CHE AMANO CRISTO. I GIUSTI, I BEATI, I PACIFICI NON HANNO DA TEMERE NULLA PERCHÈ EREDITERANNO UN NUOVO CIELO ED UNA NUOVA TERRA.
AFFIDIAMO QUESTO MESSAGGIO AL NOSTRO MESSAGGERO AMICO E FRATELLO GIORGIO BONGIOVANNI.
PACE!

SETUN SHENAR E I FRATELLI SALUTANO
Sant’Elpidio a Mare (Italia)
1 Ottobre 2009. Ore 16:00
Giorgio Bongiovanni

6 pensiero su “Alla Terra restano 7 anni di vita”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.