Oltre alle “comuni” norme di comportamento per evitare la diffusione del Coronavirus; ovvero lavarsi le mani, mantenere un metro tra persona e persona, evitare i luoghi affollati ed evitare contatti fisici anche nei saluti, ci sarebbe piaciuto sentire qualcosa di ben più importante.
Soprattutto da parte dei cosiddetti “esperti” avremmo apprezzato che avessero affrontato il tema della riduzione, per esempio, dell’inquinamento atmosferico; che si sa essere un fattore di rischio che può portare o favorire patologie anche gravi delle vie respiratorie. Smettere, oltre che ad inquinare l’aria, di adulterare l’acqua e il cibo per non parlare della terra. Perché è ormai chiaro a tutti come lo stile di vita alimentare influisca in maniera importante sullo stato di salute della persona, o sulla gestione della patologia. Oppure avremmo apprezzato sentir dire che bevendo e mangiando cibi “spazzatura” e pieni di zuccheri inoltre finiremo per riempire di tossine il nostro organismo indebolendo il nostro sistema immunitario e favorendo il multiplicarsi dei virus.
E invece niente, forse perché altrimenti si sarebbero toccati anche importanti interessi economici? Del resto chi vorrebbe perdere il proprio posto in qualche istituzione scientifica, o la propria cattedra universitaria, o il proprio ruolo dirigenziale in qualche struttura sanitaria importante? Chiedere alle multinazionali dell’agroalimentare e alle grandi aziende italiane di modificare la propria politica produttiva o affermare che è ora di rinunciare definitivamente ai combustibili fossili può essere molto pericoloso per la propria carriera…
Ma se queste cose non cambieranno immediatamente, se l’opulento popolo occidentale non cambierà il proprio stile di vita di virus peggio del Corona e di grandi catastrofi ne arriveranno, allora sì che saranno a milioni i morti e sarà troppo tardi.
Ricordiamo anche il messaggio ricevuto dal contattista Giorgio Bongiovanni, ognuno tragga le sue conclusioni secondo la propria sensibilità e consapevolezza.
Vivere Informati

Fonte foto: L’amico del Popolo

“SE NON CI SARÀ UN CAMBIAMENTO DELLA SOCIETÀ UMANA, SOPRATTUTTO DI QUELLA OPULENTA DEI RICCHI, I PROSSIMI VIRUS CAUSERANNO LA MORTE DI MILIONI DI PERSONE E ALLORA SÌ, CHIEDERETE AIUTO AL CIELO, MA SARÀ TROPPO TARDI, PERCHÉ IL CIELO AIUTERÀ SOLAMENTE COLORO CHE AVRANNO LAVORATO A FAVORE DELLA VITA, DELLA GIUSTIZIA, DELLA FRATELLANZA, QUALUNQUE SIA STATA LA RELIGIONE PROFESSATA O LE IDEE POLITICHE IN CUI HANNO CREDUTO.
SPERIAMO DI ESSERE STATI CHIARI.
DI SICURO LO SIAMO STATI PER COLORO CHE SEGUONO I NOSTRI VALORI E CHE INCARNANO L’ETICA DELLA VITA.”

PACE E FRATERNITÀ.
HO RINGRAZIATO SEMARUS E L’ANDROIDE KADAR LAKU PER IL LORO AMORE PER NOI!
IN FEDE
G.B

27 Febbraio 2020. Ore:01:00

https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8375-i-virus-azione-e-reazione-della-terra-contro-l-uomo.html

11 pensiero su “Se l’opulento popolo occidentale non cambierà il proprio stile di vita, di virus peggio del Corona e di grandi catastrofi ne arriveranno”
  1. […] Se l’opulento popolo occidentale non cambierà il proprio stile di vita, di virus peggio del C… Considerazioni importanti sulla situazione attuale del mondo I virus: azione e reazione della Terra contro l’uomo CategoriaAttualità Italia MondoTagattualità Corona Coronavirus Coronavirus oggi Covid19 Cura coronavirus Dati aggiornati Coronavirus Emergenza Emergenza ambientale Emergenza coronavirus italia Italiani mondo Morti Coronavirus News News oggi News ultima ora Notizie Italia Notizie oggi Notizie ultima ora Ultima ora coronavirus Ultime news coronavirus virus Zangrillo […]

  2. […] “Sono stati accertati nelle scorse ore 16 casi di legionella a Busto Arsizio, in provincia di Varese. Una delle persone coinvolte è deceduta”. Ne dà notizia l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera.    “Le autorità sanitarie territoriali – continua Gallera – si sono attivate immediatamente e hanno realizzato i prelievi e la campionatura delle acque nelle abitazioni di residenza, il controllo degli impianti idrici (acquedotto) e delle torri di raffreddamento. Le analisi di laboratorio sono in corso. In via precauzionale è stata altresì eseguita una iperclorazione dell’acqua”. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.