I prezzi globali del petrolio scendono sotto i $ 70 mentre l’OPEC+ raggiunge un accordo sull’aumento della produzione

I prezzi globali del petrolio scendono sotto i $ 70 mentre l’OPEC+ raggiunge un accordo sull’aumento della produzione

Spread the love
Tempo di lettura: < 1 min

I principali benchmark globali del greggio Brent e WTI hanno continuato a essere scambiati sotto i 70 dollari al barile martedì dopo che l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) e gli alleati hanno raggiunto un accordo per aumentare la produzione di greggio. Il benchmark del greggio statunitense WTI è sceso di quasi l’8% e lunedì ha chiuso a circa 66 dollari al barile, segnando il più grande calo in un giorno da settembre 2020. Ora è inferiore del 13% al suo picco massimo in oltre sei anni di 77 dollari al barile raggiunto a luglio. Il trading di lunedì ha visto anche il riferimento internazionale del greggio Brent crollare di quasi il 7% e attestarsi sotto i 69 dollari al barile.

I prezzi del greggio sono scesi dopo che l’OPEC+ ha raggiunto un accordo sull’aumento della produzione di petrolio di 400.000 barili al giorno ogni mese a partire da agosto a fronte dell’aumento della domanda globale. L’accordo è stato inizialmente bloccato dagli Emirati Arabi Uniti che hanno chiesto al cartello di aumentare la loro quota di produzione di base, che ora dovrà essere adeguata. Le nazioni OPEC+ dovrebbero aumentare gradualmente la produzione fino a settembre 2022 in modo da arrivare ai livelli pre-Covid-19. 

Vivere Informati

Andrea Zhok – La regola della garrota

Attualità Economia Mondo