Usa: sicurezza violata nel Congresso degli Stati Uniti, alcuni manifestanti si sarebbero fatti strada nell’edificio

Usa: sicurezza violata nel Congresso degli Stati Uniti, alcuni manifestanti si sarebbero fatti strada nell’edificio

Spread the love
Tempo di lettura: 2 min

Secondo quanto riferito, il vicepresidente Mike Pence è stato evacuato mentre i membri del Congresso degli Stati Uniti sono stati messi in sicurezza sul posto.

Nonostante i gas lacrimogeni e i manganelli dispiegati dalla polizia del Campidoglio, in inferiorità numerica, alcuni dei dimostranti si sono fatti strada nell’edificio e stanno protestando fuori dalle camere del Senato, secondo i giornalisti all’interno.

La polizia del Campidoglio ha inviato un promemoria avvertendo i membri del Congresso e i media di una “minaccia alla sicurezza esterna” e dicendo loro di stare lontano dalle finestre.

Nel pomeriggio i sostenitori del presidente Donald Trump hanno infranto la barriera protettiva attorno al Campidoglio degli Stati Uniti mentre la sessione congiunta del Congresso era riunita per contare i voti elettorali che renderebbero ufficialmente il democratico Joe Biden il prossimo presidente.

Mentre il vicepresidente Mike Pence ha aperto la sessione congiunta del Senato e della Camera dei rappresentanti a Washington i manifestanti fuori hanno fatto pressioni contro la polizia che teneva la recinzione perimetrale a Capitol Hill.

Portando le bandiere degli Stati Uniti e di Trump, i manifestanti si sono quindi riuniti davanti ai gradini rivolti a ovest del Campidoglio.

Segui Vivere Informati anche su Facebook e Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall’Italia e dal mondo

Alle persone che lavoravano nei vicini uffici del Congresso è stato detto di evacuare “a causa dell’attività della polizia”. 

All’interno, un certo numero di parlamentari repubblicani ha dichiarato che si sarebbe opposto alla certificazione dei risultati elettorali di una mezza dozzina di stati in cui Trump ha denunciato frodi e irregolarità. A verbale prima dell’apertura della sessione congiunta del Congresso, tuttavia, Pence ha affermato di non ritenere di avere l’autorità di rifiutare unilateralmente i voti elettorali, come alcuni speravano.

Nel frattempo il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in una manifestazione fuori dalla Casa Bianca ha dichiarato che “non si arrenderà mai”.

Trump ha pronunciato il suo “discorso” di fronte a una grande folla di sostenitori, molti dei quali erano a Washington per il raduno “Salva America” per protestare contro le presunte elezioni rubate.

” Non ci arrenderemo mai “, ha detto il presidente. ” Non ci si arrende quando c’è stato un furto .”

Vivere Informati

Fonte: RT

Pensi che alle tue amiche e ai tuoi amici possa interessare questo articolo? Condividilo!

Attualità Mondo