Usa-Nato preparano la scena? Problemi interni in Ucraina suggeriscono che l’escalation nel Donbass è imminente

Usa-Nato preparano la scena? Problemi interni in Ucraina suggeriscono che l’escalation nel Donbass è imminente

Spread the love
Tempo di lettura: 2 min

I tentativi sono in corso per mescolare il piatto nell’est dell’Ucraina, ancora una volta.

Secondo quanto riferito, la comunità dell’intelligence statunitense sta preparando il terreno, avvertendo i suoi alleati europei che la Russia sta pianificando un’incursione in Ucraina, e la possibilità che ciò accada è aumentata con l’arrivo del clima più freddo.

Il portavoce della NATO, il Consiglio Atlantico, ha avvertito che il presidente russo Vladimir Putin sta “procedendo silenziosamente con l’annessione al rallentatore dell’Ucraina orientale”.
Si tratta di un decreto presidenziale che rimuove le barriere commerciali tra la Russia e le sedicenti repubbliche dell’Ucraina orientale.

Gli Stati Uniti ei loro alleati occidentali considerano questa “una minaccia alla futura integrità territoriale dell’Ucraina” quanto la presunta presenza intenzionale di “truppe corazzate d’élite” russe lungo il confine.
Tuttavia, la realtà della questione sembra un po’ diversa. Verso la metà di novembre, la pressione politica interna sul presidente dell’Ucraina si è intensificata. Gli oligarchi locali hanno lanciato una campagna informativa accusando Zelensky di inefficace gestione del governo.

Non è azzardato considerare che questo è molto probabilmente uno scenario orchestrato da Washington, nel tentativo di costringere il governo di Kiev a un’escalation per creare un diversivo dai suoi problemi interni.

Ciò suona ancora più vero se si considera che il 21 novembre e le prime ore del 22 novembre Gorlovka e le aree circostanti furono bombardate dall’artiglieria.

Una situazione simile è nell’area dell’insediamento Yasinovataya. Nella LPR, le forze ucraine hanno sparato dall’artiglieria di grosso calibro sul villaggio di Kalinovo-Borshchevatoe.

Il presidente Volodymyr Zelensky si è congratulato con gli ucraini per il “giorno della dignità e della libertà”, che si celebra nel paese il 21 novembre, e il bombardamento delle case di coloro che vivono nella DPR e nella LPR è probabilmente parte dei festeggiamenti.

Artiglieria Ucraina
Il presidente ucraino ha chiesto un cambiamento nel modo di pensare del popolo ucraino: liberarsi della psicologia della vittima e diventare intelligente e coraggioso. Un modo per farlo è evidentemente concentrarsi verso l’esterno, verso Donetsk e Lugansk e tentare di iniziare una guerra.

In particolare, le forze armate dell’Ucraina hanno utilizzato per la prima volta il sistema missilistico anticarro americano Javelin durante i combattimenti nell’Ucraina orientale. Il capo della direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa dell’Ucraina Kirill Budanov ha annunciato che il Javelin era stato usato con orgoglio.

Se questo corso continua, ulteriori ostilità sono inevitabili nell’Ucraina orientale, ed è probabile che Kiev si ritrovi a mordere più di quanto possa masticare sotto la guida di Washington.

Fonte: South Front, Controinformazione.info

Traduzione: Luciano Lago

Fonte foto: piccole note

 

 

Attualità Guerra