Prato, video da brividi: la polizia vieta la piazza a chi manifesta con gli operai

Prato, video da brividi: la polizia vieta la piazza a chi manifesta con gli operai

Spread the love
Tempo di lettura: 2 min

Questa è la democrazia. La loro democrazia è così.

A Prato, in pochi giorni si è fatto scempio della nostra Costituzione, quella nata dalla Resistenza al nazifascismo, proprio ieri che proprio a Prato ricorreva l’anniversario della Liberazione.

In pochi giorni è andato farsi benedire, grazie alle autorità locali, il Comune di Prato, il diritto a manifestare con una multa ai lavoratori della Texprint in presidio con una tenda e in sciopero della fame per sollecitare le istituzioni ad intervenire sulla loro vertenza. Poi lo sgombero con 4 arresti del presidio. Per non farsi mancare nulla, sempre lunedì scorso, era stata inizialmente vietata la piazza per la manifestazione delle maestranze Texprint. La sera si è raggiunto il culmine.

Come si vede dal video della pagina Facebook del Si Cobas Prato e Firenze, la sera stessa della manifestazione, la Polizia ha interdetto l’accesso alla piazza a coloro che erano sospettati di aver partecipato alla protesta del pomeriggio.

Si notano, infatti, alcuni giovani a cui è bloccato l’accesso dalle Forze dell’ordine. I ragazzi chiedono spiegazioni mentre si vedono altre persone che possono entrare ed uscire dalla piazza tranquillamente.

Segui Vivere Informati anche su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall’Italia e dal mondo

Prato è stato l’esempio fulgido: quando si manifesta per i diritti sociali, per il lavoro in sicurezza, contro la precarietà lo Stato non si fa scrupolo di reprimere. Anche quando al governo ci sono “i migliori” dell'”Apostolo” Mario Draghi.

A Prato, in pochi giorni, si è calpestato il Diritto al Lavoro, alla Libertà di Espressione e manifestazione, quella di circolare liberamente.

Ecco, quella che una volta era la sinistra sarebbe accorsa a Prato con i suoi militanti in massa a sostenere i lavoratori della Texprint.

Oggi, quella che è la sinistra parlamentare, ovvero il Partito Democratico è il protagonista di questa vergogna. Infatti, il Sindaco di Prato, Matteo Biffoni, è un esponente del PD.

Tratto da: L’Antidiplomatico

Pensi che alle tue amiche e ai tuoi amici possa interessare questo articolo? Condividilo!

Guinea: Il principale leader politico dell’opposizione apre a governo di transizione

 

 

Attualità Italia Società