Giappone: petrolio fuoriesce in mare mentre la nave si divide in due dopo essersi arenata nel nord del paese

Giappone: petrolio fuoriesce in mare mentre la nave si divide in due dopo essersi arenata nel nord del paese

Spread the love
Tempo di lettura: < 1 min
Le autorità giapponesi stanno lavorato per contenere la fuoriuscita di petrolio in mare dopo che una nave mercantile si è arenata in un porto nel nord del Paese. Mercoledì, il mercantile battente bandiera panamense Crimson Polaris si è arenato nel porto di Hachinohe nella prefettura di Aomori, situata sulla punta settentrionale dell’isola principale del Giappone, Honshu. L’equipaggio è riuscito a liberare la nave da 39.910 tonnellate che trasportava trucioli di legno dalla Thailandia, ma non è riuscita ad allontanarsi dal porto a causa dei danni e delle condizioni meteorologiche.

Segui Vivere Informati anche su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall’Italia e dal mondo

Leggi anche: Fiumi lombardi avvelenati dal glifosato con livelli fino a 8 volte il limite consentito

Il capitano alla fine ha preso la decisione di gettare l’ancora a circa 4 km (2,4 miglia) dalla costa. La nave è rimasta lì per ore, mentre una crepa apparsa sullo scafo a seguito dell’incidente ha continuato a crescere. All’inizio della giornata di giovedì, il mercantile si è diviso in due, spingendo grandi quantità di petrolio nel Mar del Giappone. La marea nera è lunga circa 5,1 km e larga 1 km, ma non sembrano esserci segni che abbai raggiunto la riva, ha dichiarato la Guardia Costiera. Le motovedette hanno lavorato per contenere il disastro termina la nota. Tutti i 21 membri dell’equipaggio, che secondo quanto riferito erano cittadini cinesi e filippini, sono stati evacuati in sicurezza dalla nave in difficoltà e portati a terra.
Vivere Informati
Fonte foto: © Reuters / 2nd Regional Coast Guard Headquarters
Attualità Mondo