Incendio sulla nave portacontainer: è disastro ambientale a largo dello Sri Lanka

Incendio sulla nave portacontainer: è disastro ambientale a largo dello Sri Lanka

Spread the love
Tempo di lettura: < 1 min

Di Tatiana Maselli

Lo Sri Lanka sta affrontando in queste ore la peggiore crisi di inquinamento di sempre. Da circa una settimana la X-Press Pearl, nave portacontainer in viaggio dall’India allo Sri Lanka, è avvolta dalle fiamme e ora rischia di spezzarsi con conseguenze gravissime per l’ambiente.

Sulla nave, che trasporta oltre venti tonnellate di acido nitrico, si è registrata una una forte esplosione già diversi giorni fa, a seguito della quale si è sviluppato un incendio.

I tentativi di spegnere le fiamme non hanno prodotto risultati per oltre una settimana e il trasporto del mezzo fuori dalle acque risultava impossibile. Ora sembra che l’incendio sia sotto controllo ma la struttura dell’imbarcazione si è indebolita fino a rischiare di spezzarsi.

L’Autorità per la protezione dell’ambiente marino (MEPA) ha dichiarato che esiste la possibilità che si verifichino piogge acide a causa dei fumi tossici provocati dall’incendio.

Segui Vivere Informati anche su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall’Italia e dal mondo

Inoltre, le coste sono state raggiunte da quantità importanti di rifiuti plastica e i granuli di polietilene minacciano le spiagge turistiche e l’ecosistema marino.

Le minuscole particelle di plastica arrivate a riva rappresentano una minaccia significativa per l’ambiente poiché resteranno in acqua e lungo le coste per un periodo significativo.

Oltre a questo, dal giorno dell’esplosione a oggi già otto container sono finiti in mare; uno di questi risulta arenato in una spiaggia molto frequentata da turisti. Se l’imbarcazione dovesse spezzarsi si riverserebbero nell’Oceano Indiano più di 300 tonnellate di combustibili e carburanti provocando un disastro ambientale senza precedenti. La nave è dunque al momento monitorata da vicino per scongiurare nuove esplosioni e conseguenti fuoriuscite di petrolio

Fonti di riferimento:The Morning/Pikiran Rakyat/ GreenMe

Pensi che alle tue amiche e ai tuoi amici possa interessare questo articolo? Condividilo!

Attualità Mondo Scienza