L’invito di Goldman Sachs per il 2022: investire in società con bassi costi di manodopera

L’invito di Goldman Sachs per il 2022: investire in società con bassi costi di manodopera

Spread the love
Tempo di lettura: 2 min

Non è nulla che provenga da una riunione segreta, ormai i padroni della finanza ce lo dicono con la loro sfacciataggine in tv, sui giornali, senza alcun ritegno.

In un’economia votata alla finanza, i ricavi maggiori per gli azionisti sono dati dalle ristrutturazioni aziendali con riduzione di manodopera e, soprattutto dei suoi salari, al di là del rendimento di queste realtà lavorative, non importa che siano efficienti. Tagliare la manodopera, ridurre gli stipendi per quelli che restano, è la via maestra per i profitti degli azionisti.

Quindi, cosa è successo? Gli esperti di Goldman Sachs, che è uno dei più grandi gruppi bancari di investimento e titoli al mondo, hanno creato un elenco di società statunitensi le cui azioni hanno un’elevata redditività e bassi costi di manodopera.

La nomina del Presidente della Repubblica. Cosa ci si può aspettare da un Parlamento ripiegato su se stesso?

 

Gli esperti dell’azienda consigliano di optare per tali titoli nel 2022, poiché aiuteranno a proteggere gli investimenti dall’inflazione.

“Entro il 2022, gli investitori dovrebbero concentrarsi su titoli ad alta crescita e ad alto margine ed evitare le società con un’elevata esposizione all’inflazione salariale”. Questo invito è frutto delle dichiarazioni rilasciate qualche giorno fa alla CNBC da uno dei principali strateghi dei titoli di Goldman Sachs, David Kostin.

C’è anche un apposito elenco di società dove c’è un basso costo della manodopera e tale resterà probabilmente anche quest’anno. Come precisa il portale Market Watch tali aziende sono: Apple, Coca-Cola, Under Armour, Dish Network, Netflix, HP (Hewlett-Packard), Dish Network, AmerisourceBergen, PayPal.

Ormai da anni questo è un circolo più che vizioso perverso, questo esempio proveniene da oltreoceano ma è valido anche in Italia. Il caso della chiusura della Whirlpool di Napoli è emblematico. Un’azienda con lavoratori specializzati ce produceva lavatrici di alta gamma con margini di profitto è stata chiusa. A Napoli si è incrementata la produzione. Azienda e azionisti hanno incrementato i loro utili. È il neoliberismo bellezza, anche per il 2022. Parola e consigli di  Goldman Sachs.

Tratto da: L’Antidiplomatico

Attualità Economia Mondo