Congo, ucciso il magistrato che indagava sulla morte dell’ambasciatore Attanasio e del carabiniere Iacovacci

Congo, ucciso il magistrato che indagava sulla morte dell’ambasciatore Attanasio e del carabiniere Iacovacci

Spread the love
Tempo di lettura: < 1 min

Non si ferma la scia di sangue in Congo. È stato assassinato anche William Assani, il magistrato militare che stava indagando sull’attentato dello scorso 22 febbraio, in cui hanno perso la vita il giovane ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci e l’autista congolese Mustafa Milambo.

Segui Vivere Informati anche su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall’Italia e dal mondo

L’imboscata è avvenuta martedì sera, proprio sulla stessa strada Rutshuru-Goma del precedente agguato. Insieme al magistrato viaggiava anche il colonnello Lumbu, comandante del 3409° reggimento delle Fardc (Forze Armate della Repubblica Democratica del Congo), rimasto gravemente ferito. Per Assani, invece, non c’è stato nulla da fare. L’uomo è morto sul colpo.

Come confermato da fonti missionarie che operano nella provincia del Nord Kivu, il magistrato Assani era di ritorno da una riunione nell’ambito dell’inchiesta sulla sicurezza dell’area e in particolare sull’omicidio dell’ambasciatore italiano e dei suoi due accompagnatori.

Tratto da: GreenMe

Pensi che alle tue amiche e ai tuoi amici possa interessare questo articolo? Condividilo!

Attualità Criminalità