Cina: 100 milioni di tonnellate di petrolio e gas in un giacimento scoperto di recente

Cina: 100 milioni di tonnellate di petrolio e gas in un giacimento scoperto di recente

Spread the love
Tempo di lettura: 2 min

La China National Offshore Oil Corporation (CNOOC) ha rivelato questa settimana che il suo giacimento di petrolio e gas recentemente scoperto nel Mare di Bohai contiene riserve geologiche comprovate di 100 milioni di tonnellate di petrolio e gas equivalente. Il nuovo giacimento si trova a 140 chilometri al largo della costa di Tianjin a una profondità media dell’acqua di 23,2 metri, secondo Zhou Xinhuai, direttore generale del dipartimento di esplorazione petrolifera del CNOOC. Il pozzo Bozhong 13-2-2, dove è stata scoperta la riserva, è stato perforato e completato a una profondità di 5.223.

Il pozzo è stato testato per produrre una media di circa 1.980 barili di petrolio greggio al giorno. La società si aspetta che la produzione giornaliera di petrolio greggio e gas naturale dal pozzo raggiunga le 300 tonnellate e 150.000 metri cubi, ha affermato Zhou dal China Daily.

Segui Vivere Informati anche su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall’Italia e dal mondo

È probabile che il giacimento petrolifero di Bohai inizi la produzione nel 2023 e raggiunga un picco di produzione di 1,2 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio.

Secondo gli esperti del settore, le scoperte di gas naturale e petrolio del Mare di Bohai aumenteranno la produzione annuale di CNOOC a oltre 80 milioni di tonnellate di petrolio equivalente entro il 2025.

La società ha dichiarato nel 2019 che le sue scoperte a Bohai contengono 100 miliardi di metri cubi di riserve geologiche comprovate di gas naturale. Si aspetta che la maggiore capacità delle nuove scoperte aiuti a soddisfare la crescente domanda di gas naturale nella Cina settentrionale e orientale e riduca la dipendenza del paese dalle costose importazioni.

La produzione di gas naturale della Cina ha raggiunto i 188,8 miliardi di metri cubi nel 2020, in aumento del 9,8% su base annua, secondo i dati dell’Ufficio nazionale di statistica. Le importazioni di gas naturale sono aumentate a 102 milioni di metri cubi, con un aumento del 5,3% su base annua.

Tratto da: L’Antidiplomatico

Pensi che alle tue amiche e ai tuoi amici possa interessare questo articolo? Condividilo!

Attualità Mondo