Caso Epstein: giudice ordina pubblicazione documenti relativi a Ghislaine Maxwell

Caso Epstein: giudice ordina pubblicazione documenti relativi a Ghislaine Maxwell

31 Luglio 2020 0 Di VivereInformati

Nuovo capitolo sul fronte del caso Epstein, il finanziere morto suicida in circostanze sospette mentre si trovava sotto custodia in un carcere federale, con l’accusa di aver gestito per anni un circolo di abusi sessuali e pedofilia per influenti personaggi statunitensi e internazionali. Un giudice di New York ha ordinato la pubblicazione di documenti relativi alle relazioni e alle attività tra lui e Ghislaine Maxwell, socia e presunta complice del finanziere.
I documenti (oltre 80) sono stati pubblicati ieri, 30 luglio, nonostante il tentativo dei legali di Maxwell di impedirne la divulgazione.
Gli atti riguardano un caso civile del 2015 per diffamazione intentato contro Maxwell da Virginia Giuffre, una delle donne che hanno accusato Epstein di averne fatto “schiave sessuali” proprio col sostegno di Maxwell. Tra i documenti figurano anche registri di volo del jet privato di Maxwell verso l’isola privata del finanziere, e rapporti di polizia di Palm Beach, in Florida, dove Epstein possedeva una residenza. Epstein è stato trovato morto nella propria cella ad agosto dello scorso anno, mentre attendeva il processo a suo carico per accuse di traffico sessuale; ufficialmente il finanziere si è suicidato, ma sul caso gravano pesanti dubbi: le videocamere che dovevano sorvegliarlo 24 ore su 24 si sono guastate, e gli agenti si sono volatilizzati proprio al momento della morte del sospettato; diversi anatomopatologi sostengono che le lesioni riscontrate al collo di Epstein siano compatibili con una uccisione per strozzamento, e non con un suicidio per impiccagione.

Tratto da: Antimafiaduemila