Roger Waters invita l’occidente a non dimenticare: “A sconfiggere i nazisti furono i russi non i coraggiosi inglesi”

Roger Waters invita l’occidente a non dimenticare: “A sconfiggere i nazisti furono i russi non i coraggiosi inglesi”

26 Giugno 2020 0 Di VivereInformati

Il co-fondatore della mitica rock band Pink Floyd, Roger Waters, ha incoraggiato i paesi occidentali a non dimenticare il contributo chiave dell’URSS alla sconfitta della Germania nazista. Durante il programma” Going Underground”, sul canale RT, uno il leggendario musicista, storico attivista per i diritti del popolo palestinese e una delle poche voci in grado di denunciare a livello mondiale i crimini contro la Siria e Venezuela, chiede ai governi occidentali di ricordare il ruolo dell’Unione Sovietica durante la seconda guerra mondiale.

“Abbiamo prestato poca attenzione al fatto che furono i russi a sconfiggere i nazisti e a vincere la seconda guerra mondiale per il resto del mondo. Non furono i coraggiosi inglesi o le forze che vennero in aiuto del Nord Atlantico, ma il popolo russo è colui che ha fatto il più grande sacrificio per contenere i nazisti e sconfiggerli “, ha dichiarato il musicista.

Waters ha esortato l’Occidente a ricordare il ruolo dell’Unione Sovietica, soprattutto quando i suoi rappresentanti si lasciano commenti negativi sulla Russia. In tal senso, la leggenda del rock britannico ha descritto i sentimenti anti-russi come “completamente da pazzi”.

Tratto da: L’Antidiplomatico