Siria e la tragedia della piccola Iman: tutto quello che non ti dicono

Siria e la tragedia della piccola Iman: tutto quello che non ti dicono

16 Febbraio 2020 0 Di VivereInformati

Di storie così ce ne sono a migliaia in una Siria sotto la neve, stremata dalle sanzioni e con i pozzi  di petrolio ancora in mano agli ascari degli USA. Ma l’unica notizia che impazza su tutti i media è la morte per assideramento di una bambina, Iman Mahmoud, mentre il padre, cercava di portarla in braccio, da una gelida tendopoli di Idlib, all’ospedale. 
 

E perché mai i suoi genitori erano attendati in una Idlib ancora dominata dai terroristi – ora al soldo della Turchia e prima al soldo degli USA –  invece di tornare nella loro Ghouta che da due anni – dalla liberazione da parte dell’esercito siriano – è tranquilla? Forse perché il padre era stato un miliziano anti-Assad? Ma anche se fosse stato così, avrebbe potuto usufruire dell’ennesima amnistia decretata dal governo di Damasco. 

È dovuto, invece, rimanere a Idlib, verosimilmente in attesa di qualche ordine proveniente da Ankara o da Washington.  In tenda, con la famiglia, sotto la neve.

Francesco Santoianni

Fonte: L’Antidiplomatico