Stipendio decurtato di 4mila € per i rifiuti dei vaccini

Stipendio decurtato di 4mila € per i rifiuti dei vaccini

22 Gennaio 2020 0 Di VivereInformati

Riprendiamo una dichiarazione del pediatra Aldo Metalli  di 5/6 anni fa, siamo convinti che sia importante ricordare le sue parole per capire meglio questa feroce diatriba nata sul tema dei vaccini. Il pediatra affermò: “su 1.070 bambini 79 hanno rifiutato la somministrazione”, così perde l’incentivo economico fissato dall’Ausl. 
E c’è chi “scarica” i pazienti meno graditi.
Metalli:”Sono favorevole alle vaccinazioni ma questo sistema genera conflitti, è una violenza.”

Altra importante testimonianza è quella del Dr. Thomas Jefferson Responsabile degli studi sui vaccini della COCHRANE ( la maggiore Agenzia di Revisione degli Studi Scientifici al mondo ) affermò quanto segue:

“Prima di iniziare qualsiasi intervento ( TV o giornalistico o in qualsiasi riunione divulgativa ) ciascuno dovrebbe dichiarare la propria posizione riguardo a possibili CONFLITTI di INTERESSI, ed eventualmente dire se lavora o meno per AZIENDE FARMACEUTICHE: altro è il parere LIBERO, OGGETTIVO e SPASSIONATO di chi NON riceve fondi, finanziamenti, rimborsi o donazioni da esse.”

È esattamente questo il problema di fondo, anche sulla questione vaccini. Altro che scienza, intererre pubblico ecc… è anche stavolta più “banalmente” una questione basata sull’interesse economico. Lo dimostrano i fatti; invece di creare questa feroce divisione tra Novax e Provax sarebbe bastato semplicemente affrontare la seguente questione: cosa contengono quelle “fialette” che chiamiamo vaccini?

Ora a quanto ci risulta né il Ministro della Salute e né l’Istituto Superiore di Sanità hanno pubblicato negli ultimi mesi risultati di analisi effettuate sui preparati vaccinali comunemente in uso, verrebbe da domandarsi come mai? Visto che se come sostengono il rapporto rischi benefici è favorevole, le loro analisi sarebbero bastate per zittire una volta per tutte il dissenso e le polemiche createsi attorno al tema.

Ora siccome le reazioni avverse anche gravi che si sono sviluppate soprattutto nei bambini dopo le vaccinazioni sono state nel corso degli ultimi decenni purtroppo anche mortali, tanto da arrivare a sentenze di risarcimento e di condanna (che potete trovare tranquillamente facendo una ricerca sul web), qualcuno ha deciso di fare queste analisi. I risultati sono stati a dir poco sconcertanti…nei preparativi vaccinali analizzati e stato trovato praticamente di tutto e di più.

Per approfondire meglio la questione, per chi ancora non l’avesse vista, vi proponiamo un’intervista realizzata da Claudio Messora nella quale potrete farvi un’idea più precisa di che cosa sono veramente quelle “schifezze” che le aziende farmaceutiche spacciano per vaccini. Buona visione

Vivere Informati

Fonte foto: Twitter.com