Drone USA decollato da Sigonella avvistato in Crimea mentre sorvola i confini della Russia

Drone USA decollato da Sigonella avvistato in Crimea mentre sorvola i confini della Russia

18 Gennaio 2020 0 Di VivereInformati

Un drone da ricognizione USA è decollato questa mattina dalla base militare Usa di Sigonella per effettuare un sorvolo di ricognizione lungo i confini sud-occidentali della Russia. L’aereo militare senza pilota è decollato questa mattina dalla base Nas di Sigonella, a Catania, alle 4.50, per una missione di intelligence. Secondo quanto riporta Plane Radar, che ha tracciato la rotta, il velivolo a conduzione remota si è dunque diretto verso l’Ucraina, dove ha sorvolato la regione del Donbass, per poi avvicinarsi ai confini russi e dirigersi vero la Crimea e il Mar Nero. Il sito riferisce anche il modello del drone, un Global Hawk RQ-4B-40 appartenente all’Air Force USA, numero di bordo 11-2048, identificativo FORTE10.

I droni Global Hawk

Il RQ-4 Global Hawk è un UAV strategico da ricognizione, sviluppato da una controllata della Northrop Grumman e le sue prime missioni internazionali sono datate marzo 2006. E’ spesso utilizzato per le missioni di intelligence, ricognizione e monitoraggio (ISR), per raccogliere dati e informazioni in seguito sviluppate, elaborate e registrate nelle basi Usa e Nato. Sono numerosi e quasi giornalieri i voli compiuti da droni e altri tipi di arei militari verso i confini est dell’Europa e in particolare area di Kaliningrad, Donbass, Crimea e Mar Nero. Finora i numerosi appelli lanciati da Mosca di porre fine alle missioni aeree americane vicino al territorio nazionale del Paese sono rimaste totalmente inascoltate da parte di Washington.

Dalla base siciliana di Sigonella, immersa nel centro dell’area mediterranea, è possibile il controllo del confine orientale dell’Europa con la Russia, sino all’area mediorientale di Siria, Libano e Iran. 

Le missioni di sorvolo ISR lungo il confine russo, sono iniziate almeno dal 2015, come segnalano i vari siti  trackchecker dei voli, Itamil Radar, Plane Radar, etc. Il primo volo ISR effettuato sulla Crimea, effettuato da un drone partito da Sigonella, è stato registrato nell’aprile 2015. Da allora le missioni sporadiche su Sebastopoli, la zona a est di Odessa e il mar Nero, sono diventate sempre più frequenti. 
​Nelle missioni Isr non sono coinvolti soltanto gli aerei drone, ma spesso vengono impiegati P-8A Poseidon della flotta aerea militare USA e altri tipi di velivolo.

Fonte: Sputnik Italia