L’ex-ricercatore della Nasa  Gilbert V. Levin è convinto che la vita su Marte sia stata scoperta nel 1970

L’ex-ricercatore della Nasa Gilbert V. Levin è convinto che la vita su Marte sia stata scoperta nel 1970

16 Ottobre 2019 0 Di VivereInformati

Buonasera cari lettori, torna la nostra rubrica sugli UFO in occasione delle dichiarazioni dell’ex ricercatore della Nasa Gilbert V. Levin all’autorevole rivista Scientific American.

L’ex-ricercatore è convinto che la vita su Marte sia stata scoperta nel 1970 dopo che un esperimento aveva rilevato la presenza di microrganismi. Lo scienziato ha spiegato la sua teoria in un articolo intitolato “Sono convinto che abbiamo trovato prove di vita su Marte nel 1970” pubblicato da Scientific American.
Nell’articolo pubblicato dal Scientific American l’ex ingegnere della NASA Gilbert V. Levin ha affermato che, durante una coppia di missioni della NASA nel 1976, Viking Landers 1 e 2 aveva raccolto diversi campioni dal suolo marziano che sono stati poi testati per cercare segni di biossido di carbonio o di respirazione microbica attraverso un esperimento di rilevamento della vita con etichetta Release (LR) a cui ha partecipato lo stesso Levin.
Il test utilizzato per dimostrare che i microrganismi erano presenti nel suolo del pianeta ha inizialmente rivelato quattro risultati positivi supportati da cinque vari controlli duplicati da entrambi i Lander che sul pianeta erano situati a più di 6.000 km l’uno dall’altro. Tuttavia, un ulteriore esperimento di analisi molecolare Viking volto a cercare microrganismi specifici non è riuscito a individuare la materia organica nel suolo del pianeta, suggerendo che i risultati di LR avevano trovato un’imitazione della vita, piuttosto che la vita organica stessa.
Levin ha trovato deludente che nessuna delle successive missioni della NASA su Marte trasportasse strumenti che potrebbero potenzialmente rilevare presenza di vita sul pianeta e confermare le precedenti scoperte. “Inspiegabilmente, nel corso dei 43 anni trascorsi da Viking, nessuno dei successivi Mars Landers della NASA ha portato uno strumento di rilevamento della vita per seguire questi emozionanti risultati. Invece l’agenzia ha lanciato una serie di missioni su Marte per determinare se ci fosse mai stato un habitat adatto alla vita e, in caso affermativo, per portare campioni Sulla Terra per un’esame biologico”, ha scritto Levin nell’articolo.
Tratto da Sputnik

Per chi come noi fa ricerca in modo serio e meticoloso in questo ambito sa benissimo che il pianeta Marte è tutt’altro che una rossa landa desolata.
Le dovute prove e spiegazioni ve le forniamo condividendo con voi due “reperti”; il primo il video di una conferenza del noto ricercatore Pier Giorgio Caria, che con dovizia di particolari vi spiegherà qual è veramente l’aspetto di Marte.


Il secondo, ci rendiamo per chi è non è un profondo conoscitore dell’argomento, meno oggettivo ma vi assicuriamo molto importante, un messaggio ricevuto dal contattista Giorgio Bongiovanni che vi proponiamo qua di seguito.

Il contatto con i nostri fratelli e amici marziani, le immagini delle loro meravigliose ricchezze materiali e della loro evoluta civiltà, avverrà quando i vostri astronauti appoggeranno il loro piede nel suolo marziano.
Dipende da voi se questo meraviglioso evento si compirà, perché potrebbe essere che la vostra civiltà venga distrutta dalle forze della natura, e solo pochi di voi meriteranno di conoscere altre civiltà e la gioia di viaggiare nell’universo.
A noi piacerebbe che tutti voi potreste esserne degni, ma dobbiamo purtroppo costatare che la razza umana, non tutta per fortuna, è nemica della creazione;
è nemica del creatore!
È nemica di se stessa, perché suicida!
È nemica dei suoi pargoletti, perché li massacra!
È nemica della madre terra, perché la violenta e la inquina!
Noi siamo pronti al grande contatto, voi, contrariamente, siete pronti alla vostra autodistruzione.
speriamo nell’infinita misericordia di dio, ma anche nella sua immensa giustizia.
pace!
Setun Shenar saluta

Palermo (Italia)
23 Maggio 2015

Vivere Informati