Putin propone alla NATO una moratoria sullo schieramento di missili in Europa

Putin propone alla NATO una moratoria sullo schieramento di missili in Europa

25 Settembre 2019 0 Di VivereInformati

Il presidente russo Vladimir Putin ha proposto ai paesi della NATO una moratoria sullo schieramento di missili a medio e corto raggio in Europa e in altre regioni. Secondo il media russo Kommersant, il presidente russo ha inviato un messaggio con questa proposta il 19 settembre, quasi due mesi dopo che gli Stati Uniti hanno infranto il Trattato INF che proibiva la fabbricazione e il dispiegamento di missili con un raggio tra 500 e 5.500 chilometri.

“La Russia ha già annunciato l’intenzione di non piazzare missili a corto e medio raggio in Europa e in altre regioni, purché gli americani non lo facciano. Chiediamo agli Stati Uniti e ai loro alleati di assumere un simile impegno, ma non osserviamo alcun interesse. Vi esortiamo a sostenere i nostri sforzi e il nostro sostegno a una moratoria della NATO sullo spiegamento di missili a corto e medio raggio, come annunciato dalla Russia “, si legge nel messaggio di Putin, riportato da Kommersant.
Il media russo sostiene che il messaggio è stato inviato, in particolare, al segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, e all’alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea, Federica Mogherini.

Nel testo, sempre secondo il giornale, il presidente russo avverte che la moratoria richiederà un meccanismo di verifica, specialmente quando gli americani mantengono già le navette verticali MK-41 per i loro missili Tomahawk che hanno un raggio di oltre 1.000 chilometri, qualcosa che proibiva il Trattato INF.

Il trattato che era stato firmato nel 1987 era considerato una pietra miliare della sicurezza europea.

Washington si è ritirato dall’accordo sulla base del fatto che il missile russo 9M729 con un raggio di 480 chilometri violava il documento, ma la verità è che gli Stati Uniti stavano finanziando segretamente le indagini per produrre missili da crociera a medio raggio vietati dal trattato.

Fonte: L’ANTIDIPLOMATICO

Fonte foto: CNN.com