Il 25 settembre 1979 a Palermo vengono uccisi il giudice Cesare Terranova e la sua guardia del corpo, il maresciallo Lenin Mancuso.

Il 25 settembre 1979 a Palermo vengono uccisi il giudice Cesare Terranova e la sua guardia del corpo, il maresciallo Lenin Mancuso.

25 Settembre 2019 0 Di VivereInformati

Buonasera cari lettori.
Questa sera torna la nostra rubrica #untuffonelpassato.
Ancora una volta abbiamo deciso di dedicare la nostra puntata a due vittime di mafia.
Il 25 settembre 1979 a Palermo vengono uccisi il giudice Cesare Terranova e la sua guardia del corpo, il maresciallo Lenin Mancuso.
Proprio il giudice Terranova fu protagonista di una serie di processi contro la mafia, trai quali è necessario ricordare il processo contro i Corleonesi, con le sentenze del 1965 e 1967 e che vide protagonista Luciano Leggio, il mandante dell’omicidio, condannato (nel 1974) all’ergastolo proprio dal giudice Terranova.
Dal 1963 il magistrato veniva protetto dalla scorta di Lenin Mancuso ma la mattina del 25 settembre, mentre si recavano al lavoro, trovarono una strada chiusa per lavori in corso.
Non fecero in tempo ad intuire quanto stava per accadere e da un angolo, in una frazione di secondo, sbucarono i killer che aprirono ripetutamente il fuoco contro l’autovettura, senza lasciare scampo alle due vittime.
A 40 anni di distanza, commemoriamo la morte di due coraggiosi compagni, nella speranza che questo popolo e questo stato non smettano di portare avanti la dura lotta contro la criminalità organizzata.

Vivere Informati

Fonte foto: Ilsitodisicilia