Rischio di una nuova guerra contro l’Iran

Rischio di una nuova guerra contro l’Iran

20 Maggio 2019 0 Di VivereInformati

Gli Stati Uniti avvertono gli aerei di linea che sorvolano il Golfo: le nostre navi da guerra potrebbero compiere “errate identificazioni“, esponendovi a rischi incalcolabili. Nel 1988, al culmine della tensione tra Stati Uniti e Iran, un aereo di linea venne abbattuto proprio per un’errore di identificazione: le 290 persone a bordo persero la vita per un missile Aegis che pensava di aver agganciato un F-14 dell’Aeronautica iraniana su una rotta già seguita in precedenza. Le recenti tensioni potrebbero riportarci a quei giorni, ma per ora il traffico aereo su Emirati e Oman rimane immutato.
Lo schieramento di unità da battaglia e sistemi anti-aerei rappresenta un “rischio”, benché involontario, per tutti i voli civili a causa di “potenziali errori di calcolo” o di “errata identificazione”, riporta l’avvertimento trasmesso dai posti diplomatici statunitensi dalla Federal Aviation Administration.
L’applicazione della “massima pressione” sull’Iran è un principio fondamentale della politica estera dell’amministrazione Trump. Il presidente ha ritirato gli Stati Uniti dal Jcpoa, l’accordo sul nucleare siglato nel 2015, ripristinando sanzioni economiche molto dure nei confronti della Repubblica Islamica e rafforzando la presenza militare degli Stati Uniti nel Golfo Persico. Tutte decisioni accolte con favore dai vertici israeliani che spingono da molti mesi ormai affinchè anche gli Usa partecipino direttamente alla guerra contro l’Iran per il predominio israeliano della regione.

A cura di Vivere informati